FAQ prodotti

Qual'è l'origine del nome Zao?

David Reccole, creatore del brand ci risponde: “le filosofie e modi di pensiero orientali mi hanno toccato personalmente e il buddismo in modo particolare. L’idea di una gamma centrata sul bambù è nata a Taiwan. Il bambù ha un ruolo molto importante in Asia e nel buddismo in particolare. Il nome del brand doveva testimoniare di questo legame. Il buddismo ha diverse espressioni e diversi rami.  Tra i quali due molto conosciuti che si basano sull’osservazione della natura. Si tratta dello ZEN e del TAO. Come invito alla meditazione, alla pace dello spirito e alla ricerca dell’armonia e dell’autenticità sull’esempio della natura, ZAO è una contrazione di questi due nomi”.

Dove sono fabbricati i prodotti?

I prodotti della gamma ZAO sono fabbricati in Europa.

Lavoriamo principalmente con 3 produttori, scelti secondo la natura dei prodotti per i quali vantano un expertise. Possiamo così distinguere:
– La produzione delle matite da Schwan, società tedesca la cui produzione avviene in Repubblica Ceca;
– La produzione di smalti per le unghie da Cosmetic Service, società italiana la cui produzione avviene vicino a Venezia (Italia) ;
– La produzione di tutti gli altri prodotti della gamma da Laboratoire Phytotechnique, società italiana la cui produzione avviene vicino a Milano (Italia). Questa società è un partner privilegiato del team ZAO. Lavoriamo insieme da più di 15 anni. A questo proposito, David Reccole, fondatore e dirigente del brand Zao, è stato uno dei creatori del Laboratoire Phytotechnique e poi suo presidente dal 2006 al 2013.
Accordiamo tutta la nostra fiducia sulla qualità dei prodotti certificati biologici proveniente da questi partners.
Troverete il luogo di produzione sulle etichette dei prodotti (es: “made in Italy”).

Da dove proviene il bambù?

Il bambù che utilizziamo proviene dalla Cina dove viene lavorato in loco per ottenere il packaging che conoscete. Abbiamo creato noi stessi gli strumenti specifici per la lavorazione del bambù grezzo perché non esistevano prima. Questi utensili sono ormai utilizzati dal nostro fornitore locale per la nostra produzione e rimangono un’esclusiva del brand ZAO.

Abbiamo scelto il bambù per la sua eleganza e la sua modernità perché siamo convinti che una linea di make-up certificata bio debba utilizzare un packaging naturale. Tutti gli alberi sono degli accumulatori di carbone ma l’eccezionale velocità di crescita del bambù lo rende, durante il suo ciclo di vita, un campione nella cattura del carbone. Quest’aspetto permette ai prodotti ZAO di dichiarare un Bilan Carbone molto soddisfacente. Una vera raffinatezza ecologica!

Il bambù è anche incorporato alle nostre formule tramite una polvere, un idrolato o un macerato di bambù. La parte ingredienti delle FAQ vi darà ancora più informazioni.

Come viene tagliato il bambù?

Il bambù utilizzato per il packaging proviene da steli che hanno da 4 ai 5 anni e hanno un diametro di circa 10 cm. Sono tagliati alla base perché il rizoma ne riproduce di nuovi immediatamente

L'utilizzo del bambù influisce in qualche modo sulla vita dei panda in loco?

Sfortunatamente, ad oggi, il Panda vive in piccolissime aree protette nel centro della Cina. La carta qui sotto materializza queste zone nei punti marroni:

chinepanda

La foresta di bambù che invece ci riguarda si trova nella regione del Wuyishan, Nanping, Fujian, Cina, che è situato a più di 2000 km dell’area protetta dove vivono i Panda:

chinepanda2

Inoltre, l’alimentazione dei Panda è basata sulle seguenti 2 principali specie di bambù:

– Sinarundinaria fangiana = Bashania fangiana = Gelidocalamus fangianus che cresce tra i 2300 e 3600 metri sopra il livello del mare.
– Fargesia spathacea = Fargesia robusta che cresce tra i 1600 e 2700 metri sopra il livello del mare
Nella regione dove il bambù viene prelevato per ZAO, l’altitudine non supera i 1000 metri, dunque questa specie non è presente in queste zone.
Il nome latino dei nostri derivati dal bambù sono i seguenti: PHYLLOSTACHYS NIGRA per gli idrolati, BAMBUSA ARUNDINACEA per le polveri provenienti dallo stelo e PHYLLOSTACHIS BAMBUSOIDES per l’estratto proveniente dalla radice.

Il bambù che noi utilizziamo non è dunque consumato dai Panda.

Qual'è la colla utilizzata?

Si tratta di una colla del legno bianca, standard per ora.

I materiali sono riciclabili una volta che il prodotto di make-up è finito? In quale pattumiera bisogna buttare i prodotti?

A oggi, le tecniche nazionali di riciclaggio non permettono di smistare i prodotti di make-up perché la loro dimensione è inferiore alle capacità delle apparecchiature esistenti.

Se le buttiamo nell’immondizia differenziata, non saranno riconosciuti e riciclati.

Per questo motivo, i prodotti della gamma ZAO sono durevoli e ricaricabili.

Grazie al nostro sistema di ricarica facile e ludico, potete facilmente sostituire il prodotto in modo economico ed ecologico, ricomprando solo la ricarica. Si conserva così il contenitore in bambù per riutilizzarlo come si vuole. Ogni prodotto in bambù è protetto da un’elegante pochette per conservarlo più a lungo. Oltre alla riduzione dei costi e degli imballi indotta dal nostro sistema, permette anche di provare e alternare molto facilmente tutti i colori in funzione delle nostre voglie del momento.

A cosa servono le pochette in cotone oltre ad essere carine quando le compriamo?

Ogni prodotto in bambù è protetto da un elegante pochette per conservarlo più a lungo. Per esempio permettono di premunirsi dall’apertura dei prodotti nella nostra borsetta per poter fare dei ritocchi durante il giorno.

Come lavare I Pennelli Zao?

I pennelli ZAO sono costituiti di bambù (manico) e di nylon sintetico per quanto riguarda la qualità dei peli. Sintetico piuttosto che naturale, perché il brand s’impegna perché nessun animale sia maltrattato, ferito o ammazzato per la fabbricazione dei suoi pennelli di make-up.

È quindi consigliato di lavare i pennelli con acqua fredda e del sapone dolce per una detergenza efficace che preservi la qualità dei pennelli.

Che cosa bisogna fare in caso di allergia constatata?

Se nonostante le precauzioni che abbiamo preso, costatate una reazione durante l’utilizzo di uno dei nostri prodotti Zao, ne siamo davvero desolati. Vi consigliamo di consultare il vostro medico o un dermatologo per costatare e trattare la reazione. Il medico sarà in grado di correlare o no la reazione con l’utilizzo del prodotto e di informarne le autorità perché registrino il caso. Vi invitiamo poi a prendere contatto con noi per informarci della reazione costatata, la natura del prodotto, il numero di lotto e il luogo dove lo avete acquistato.

I vostri prodotti finiti non sono testati sugli animali ma i loro ingredienti lo sono?

Gli ingredienti utilizzati nei prodotti cosmetici non devono più essere testati sugli animali, in base al Regolamento europeo n°1223/2009. Esistono, però, alcune normative che costringono ancora a realizzare questi test, per esempio REACH. Si tratta di un regolamento dell’Unione europea adottato per meglio proteggere la salute umana e l’ambiente contro i rischi delle sostanze chimiche. Però, nell’intento di ridurre il numero di prove sugli animali, incoraggia metodi alternativi per la valutazione dei pericoli delle sostanze.

Da molti anni, la gamma ZAO è certificata “Leaping Bunny” da Cruelty Free International (cf. Cruelty Free Certificate). Si tratta dell’organizzazione leader che s’impegna a fermare gli esperimenti sugli animali nel mondo. La certificazione garantisce che nessuno degli ingredienti utilizzati nei prodotti della gamma è stato testato sugli animali. Ovviamente nemmeno i prodotti finiti sono stati testati sugli animali. Potrete trovare più informazioni su questa certificazione cliccando sul seguente link: https://www.crueltyfreeinternational.org/

cosmetique-cruelty-free

Come vengono testati i prodotti se non sono testati sugli animali?

I prodotti cosmetici non hanno, per forza, bisogno di essere testati sugli animali per provare la loro innocuità.
Si tratta innanzitutto di utilizzare degli ingredienti noti, la cui sicurezza è già stabilita, come degli ingredienti certificati biologici e degli ingredienti il cui utilizzo è stato approvato dai referenziali dei prodotti cosmetici biologici (per esempio: Ecocert, Cosmos).

Bisogna anche sapere che ogni prodotto cosmetico immesso sul mercato è stato studiato da un esperto tossicologo. Questo esperto ha valutato la sicurezza del prodotto. Nel caso in cui la sua valutazione è soddisfacente per le norme in vigore, allora il prodotto può essere messo sul mercato. Nel caso contrario, il brand non può vendere il suo prodotto.

I prodotti della gamma ZAO non sono stati testati sugli animali e hanno ricevuto una valutazione favorevole dall’esperto tossicologo.

Zao fa vendite dirette online?

Il brand non fa nessuna vendita diretta on-line.

Qual'è il metallo utilizzato per la fabbricazione dei fondelli?

Qual è il metallo utilizzato per la fabbricazione dei fondelli?

Ombretti, fard, polveri pressate e fondotinta compatti vengono compattati o collati in fondelli di metallo. Dal momento che sono anche ricariche che si legano con i magneti, il metallo usato deve essere magnetico.

L’alluminio non potrebbe funzionare poiche non lo è. Quindi usiamo banda stagnata per tutti i fondelli Zao.

Svizzera +41 78 848 79 29

Italia +39 366 590 22 22

Cosm’Etika Svizzera SAGL

Via Peri 2A – CP 6220

6901 Lugano SVIZZERA